Rogazioni 2024 via Brea

Stefano Callegaro

Di seguito alcune foto delle rogazioni 2024 in via Brea

Scritto da Stefano Callegaro
Notizie principali:

Concerto in chiesa

Sabato 1 giugno ore 21:00 in chiesa ci sarà l'occasione di partecipare ad un concerto vocale e strumentale ad entrata libera.

Il concerto vedrà la partecipazione di

  • Coro Juvenes di Voltabarozzo, diretto da Samuele Urban
  • Coro Santa Cecilia, diretto dal maestro Mauro Duranti e Giorgia Duranti al pianoforte

In allegato la locandina

Stefano Callegaro

Leggi di più

Votazioni europee

In allegato un breve testo redatto della Presidenza del Consiglio Pastorale Diocesano in vista delle Elezioni del Parlamento europeo (8-9 giugno 2024).

Stefano Callegaro

Leggi di più

Auguri di Buona Pasqua dal Vescovo Claudio

Di seguito il messaggio di auguri di Buona Pasqua dal Vescovo Claudio

Abbiamo appena concluso il Sinodo diocesano e in queste settimane ho incontrato, in varie zone della Diocesi, i membri degli organismi parrocchiali per condividere l’esperienza e l’esito del Sinodo, che è raccolto nella Lettera post sinodale “Ripartiamo da Cana”.

Il Sinodo è stata una forte esperienza di Chiesa, che ha registrato anche una grande attesa, ma soprattutto è stato il luogo e il contesto in cui è emersa una richiesta di attenzione, non solo rispetto alle cose specifiche che riguardano la Chiesa, ma anche rispetto alla società in cui viviamo, alle problematiche del quotidiano, alle esperienze di vita, al lavoro, alle relazioni. Si è percepita in maniera evidente una richiesta di aiuto, di vicinanza, di sostegno. Ma prima di tutto di ascolto.

Tutto ciò ci riguarda, ci interpella e ci stimola.

Come cristiani abbiamo una lunga tradizione di attenzione agli ultimi e anche nella nostra realtà di Chiesa padovana ci sono opere e segni che lo testimoniano. Oggi siamo chiamati a scoprire nuove forme di povertà, nuovi bisogni, nuove richieste di aiuto che in una società sostanzialmente benestante sono spesso nascoste, sussurrate, appena percepite.

Il mio augurio in questa Pasqua è proprio quello di saper cogliere questi permanenti sussurri di persone che chiedono aiuto alla nostra Chiesa; chiedono ascolto, chiedono anche un orizzonte per la propria vita, per le proprie fatiche.

La Pasqua è la speranza che le cose di cui abbiamo più interiormente bisogno possano trovare una risposta.

Noi cristiani crediamo che Gesù è risorto: dove c’è stata una sconfitta atroce è nata una vita nuova. Auguro che ciascuno di noi possa imparare a cogliere i germogli che ci sono sparsi ovunque e possa farli fruttificare. Che sia una primavera di vita e di speranza. Tanto più oggi che soffiano troppi venti di guerra e aleggiano minacce nucleari, mettendo in discussione politiche e impegni di pace, alimentando paure e profilando un futuro incerto.

Auguro a tutti che questa Pasqua:

porti speranza, coraggio, desiderio e voglia di vivere nonostante le fatiche e le solitudini che incontriamo ogni giorno;

porti parole e gesti di riconciliazione;

porti il desiderio e la volontà di lavorare e camminare insieme;

aiuti a cogliere i lamenti e i gemiti dell’umanità;

ci sproni tutti ad agire per la pace.

Buona Pasqua!

Stefano Callegaro

Leggi di più